SPEDIZIONE EXPRESS IN 24/48 ORE

Mai più maschere da sci appannate

La maschera da sci appannata è un problema costante per gli sciatori, spesso insistente e fastidioso, che persiste durante l'intera giornata. Vediamo insieme come contrastarlo.. 

Perché le maschere da sci si appannano?

Le maschere da sci si appannano quando il vapore acqueo al loro interno si condensa formando goccioline d'acqua che si accumulano sulla superficie delle lenti. Queste gocce d'acqua rifrangono la luce, oscurando la visione. L'aria all'interno degli occhiali è più umida e le temperature più calde. Quando quest'aria entra in contatto con le lenti fredde, la differenza di temperatura è troppo elevata e l'umidità si condensa a formare le odiose goccioline.

Che caratteristiche deve avere una maschera per essere anti-appannaggio?

Partiamo dalle lenti: meglio sferiche rispetto agli altri modelli. Le lenti a forma di sfera sono sufficientemente grandi per stare più lontane dal viso, consentendo una maggiore dissipazione dell’umidità grazie allo spazio maggiore all’interno della maschera. Le lenti devono essere almeno a doppio strato, in modo da fornire il necessario isolamento termico da prevenire l’appannamento.

Parliamo della maschera: il telaio della maschera deve consentire la comunicazione tra lo spazio interno (occhi e lenti) con l’ambiente esterno. Per questo motivo la maschera deve avere una buona ventilazione, in modo da dissipare l’aria calda all’interno e favorirne il ricambio con l'esterno. Questa traspirazione consente di mantenere la temperatura interna stabile, evitando la condensa. È inoltre necessario tenere la neve lontana dalle prese d'aria ed evitare di mettere il passamontagna sopra la maschera, perché in questo modo si trattiene l'umidità.

Che possiamo fare noi sciatori per difenderci dagli occhiali appannati?

Occhio al passamontagna: i passamontagna e gli scaldacollo sono ottimi per tenersi al caldo, soprattutto la mattina presto. Tuttavia, indossare il passamontagna nel modo sbagliato può essere la causa dell'appannamento della maschera, poiché l'aria sale lungo la fodera fino a raggiungere le lenti o l’interno della maschera. Sempre controllare che questi indumenti non vadano sotto l’imbottitura della maschera prima di partire per la sciata.

Tenete gli occhiali lontani dalla fronte nuda: la fronte, infatti, è uno dei pochi posti in cui il corpo, mentre si scia, espelle il calore corporeo in eccesso visto che si è interamente coperti da più strati di abbigliamento per stare al caldo. Gli occhiali sulla fronte trattengono il sudore e spesso si appannano, quindi meglio appoggiare gli occhiali sul berretto o sul casco.

Rimuovere la neve dalle prese d'aria: spesso può accadere che un po' di neve rimanga intrappolata nella parte superiore o inferiore degli occhiali senza che ce ne si accorga, soprattutto in caso di maltempo. La neve intrappolata può impedire la ventilazione, rendendo difficile per le maschere da sci disperdere il calore intrappolato all’interno. Una volta finita la discesa, ricorda sempre di dare una bella scrollata alla maschera in caso le lenti presentino tracce di appannamento.

Evitare di toccare le lenti: Quando si notano delle goccioline sulle lenti, il primo impulso è sempre di assorbirle o rimuoverle con le dita. Sappiamo quanto è difficile resistere alla tentazione... ma evita di usare le mani se non vuoi davvero peggiorare la situazione. Sarebbe utile invece fermarsi a bordo pista, ed utilizzare un piccolo panno morbido, meglio ancora se quello in dotazione con gli occhiali, con cui tamponare, e non strofinare, la lente, per eliminare le goccioline.

Latest Stories

Questa sezione non include attualmente alcun contenuto. Aggiungi contenuti a questa sezione utilizzando la barra laterale.